Articoli in uscita

...

logo facebook2Se ti piace questo blog, dillo ai tuoi amici su Facebook, ti saranno riconoscenti.

Articoli recenti

Calendario articoli

marzo: 2012
L M M G V S D
« feb   apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Attrezzatura | 5 marzo 2012

Cutture sottovuoto: roner a meno di 350 euro? Che ne pensate?

Mentre leggevo la mia posta su un noto servizio di e-mail, ecco apparire uno di quei link pubblicitari che attirano subito la mia attenzione. Si parla di sottovuoto, e siccome sono curioso, clicco immediatamente.

Mi appare questa pagina:

Qui sopra si pubblicizza un termostato per cotture sottovuoto simile ai ben noti Roner, Softcooker ecc La differenza? Il prezzo. Il”Sousvide Chef” che appare in foto costa circa un terzo rispetto ai concorrenti. Ma com’è possibile? Il mio primo pensiero, va al Roner Domo, che costa meno di quello tradizionale. La differenza sta nel fatto che mantiene una temperatura costante in vasche da massimo 5 litri di acqua diversamente dalle versioni superiori il cui valore è di 20 litri.

Quindi approfondisco la sezione caratteristiche della macchina in questione e mi accorgo che la capacità di mantenimento della temperatura del Sousvide chef è di 20 litri. Mi sorgono dei dubbi non indifferenti. Ha forse ragione Xesco quando dimostra che con un minimo di conoscenze di elettronica e qualche soldino è possibile ottenere gli stessi risultati? Forse quelli che oggi comperiamo a costi più di 1000  euro in realtà hanno valore nettamente inferiore?

Dato che sono in argomento, vorrei fare anche un bel po’ di pubblicità (negativa) del mio ben odiato Softcooker. A tre anni dall’acquisto l’ho utilizzato solo 3-4 mesi, è stato 3-4 volte in assistenza dove affermano che non ci sia nessun problema. Non capisco perché appena lo utilizzo mi segnala errore. Problemi ancora irrisolti.

Qualcuno per caso ha avuto problemi o meno con queste attrezzature? Ma soprattutto che ne pensate del sousvide chef? Vale la pena di provarlo per poco meno di 350 euro?

Related Posts with Thumbnails

19 comments to Cutture sottovuoto: roner a meno di 350 euro? Che ne pensate?

  • Massimiliano Corvella

    Ciao, Come va?

    Io sto usando il Soft Cooker della linea Minneapolis, e posso confermare che non mi ha dato mai un problema ma l’avevo pagato a suo tempo più di mille euro.. e vedere questo a 350 euro tecnicamente uguale e se guardiamo anche l’estetica, questo modello si difende bene. Io adesso sto aspettado di provare quello della polyscince che me ne hanno parlato molto bene. Ciao alla prossima

    Max

  • nicola

    ciao marco , l’ho ordinato , aspetto che arrivi poi lo sperimento e vi dico come funziona . grazie per l’iniziativa

  • paola

    Buongiorno. 3 anni fa ho acquistato un roner della Sirman ,se non ricordo male l’ ho pagato 800 euro (non poco) ma non mi ha mai dato problemi , lo uso spesso , nel menu ho sempre un piatto cotto con questo sistema. Mi auguro che funzioni sempre il mio “collega”!! ciao e grazie ancora per i tuoi preziosi consigli !

  • Marco Perissinotto

    @ Massimiliano Corvella
    Ciao Massimiliano, non ho trovato sul web quello della linea Minneapolis, hai per caso qualche link da segnalarmi? Mentre quelli della Polyscince a prima vista sembrano dei buoni prodotti
    A presto!!!

    @Valeria
    Ciao Valeria,
    Grazie per i links sempre utili
    A presto!!!

    @Nicola
    Ciao Nicola,
    sarei molto interessato ad una tua prima impressione e penso di non essere l’unico, quindi mi raccomando non dimenticarti…
    grazie!
    A presto!!!

    @Paola
    Ciao Paola, grazie di aver lasciato una tua opinione, a quanto pare abbiamo lo stesso prodotto comperato lo stesso anno. ;-)
    a presto!!!

  • nicola

    Marco Perissinotto wrote:

    @ Massimiliano Corvella
    Ciao Massimiliano, non ho trovato sul web quello della linea Minneapolis, hai per caso qualche link da segnalarmi? Mentre quelli della Polyscince a prima vista sembrano dei buoni prodotti
    A presto!!!
    @Valeria
    Ciao Valeria,
    Grazie per i links sempre utili
    A presto!!!
    @Nicola
    Ciao Nicola,
    sarei molto interessato ad una tua prima impressione e penso di non essere l’unico, quindi mi raccomando non dimenticarti…
    grazie!
    A presto!!!
    @Paola
    Ciao Paola, grazie di aver lasciato una tua opinione, a quanto pare abbiamo lo stesso prodotto comperato lo stesso anno. ;-)
    a presto!!!

    no no , non mi dimentico di sicuro , ieri sono andato ad una fiera forse la conosci , è qua dalle mie parti a carrara si chiama “tirreno ct” e c’era in uno stand la Polyscince, sai quanto mi ha sparato per il souce vide (1400 euri) e invece quello della sirman 600 euri cmq tutti e due a prima vista funzionavano bene. appena testo il nuovo arrivato vi delucido sul tutto ben dettagliato. salutoni

  • nicola

    ciao marco , è finalmente arrivato il souce-vide dopo circa tre settimane dall’ordine ( un po lenti ) mi hanno detto che non era disponibile , vabbè cmq ieri è arrivato è per quello che ho potuto testare va benissimo, ho fatto del pesce, della carne , e ora sta lavorando un polpo a 48° per 12-14 ore . la temperatura è precisissima circa -0,1 e +0,3 al grado impostato , un po lento nel scaldare l’acqua ,in effetti consuma solo 1300 watt e per scaldare 20 litri d’acqua è un po poco, ma mettendola gia calda si risolve il problema . cmq presto vi dirò altre prove . cmq uno strumento da non farvi mancare , a queste cifre poi. salutoni e buona pasqua a tutti

  • Marco Perissinotto

    @Nicola

    Grazie Nicola per tuo Feedback. La tua prima impressione mi sembra molto positiva. Spero di avere altri “aggiornamenti” sul comportamento del macchinario. Intanto il mio softcooker, rientrato dall’assistenza sembra finalmente funzionare bene. Spero di mettere presto on line le cotture in sottovuoto di alcune verdure che utilizzo frequentemente.

    Buona Pasqua a tutti in ritardo …
    a presto!!!

  • nicola

    ciao marco sto facendo ancora degli esperimenti. ti volevo chiedere una cosa ,per cucinare la carne o altre cose in genere , devo immeggerli da freddo e poi farlo salire o portare a temperatura l’acqua e poi immeggerli, scusa della banalità ma mi è venuto un dubbio leggendo l’articolo su a che temperature devo cuocere la carne, e dici che il delta deve essere 2-4 gradi , ma se immergo un pezzo di carne a +3 direttamente nell’acqua a 55 gradi il delta è 52, o sbaglio,scusa ma sono le 3 di notte e ci sta che svalvolo un pò.ad esempio volevo provare a fare il brasato , a che temperatura devo cuocere , io proverei a 65° per 24 ore ,tu che dici?

  • Marco Perissinotto

    Ciao Nicola,
    L’immersione del prodotto deve essere a temperatura di cottura. Il delta, è riferito alla differenza fra la temperatura al cuore e quella dell’acqua. Si fa questa operazione in fase iniziale perchè lo spessore dell’alimento che cuoci, influisce sul tempo di cottura. Quindi:
    Immergi il tuo alimento a +3°, nell’acqua a + 55° e la porti a 52° al cuore tenendo sotto controllo quanto tempo impiega.
    A questo punto avrai rilevato il tempo di cottura di quell’alimento, relativo al suo spessore. Se il tuo alimento per esempio è un taglio di carne, sappi che quando cambierai lo spessore del taglio cambieranno i tuoi tempi di cottura. Per il brasato dipende dal pezzo, comunque qualche grado in più non gli farebbe male.
    Spero di essere stato sufficentemente chiaro.
    A presto!!!

  • Eugenio

    Ciao Marco ho 22 anni sono Eugenio e dirigo una cucina da 4. Mi affascina molto la cottura sottovuoto.. mi potresti consigliare qualche libro o corsi per crescere questa mia passione..non ho un roner quale mi consigli per iniziare?.p.s. ti volevo fare i complimenti per tutte le tue creazioni perche sono eccezionali.. grazie e continua così..

  • Marco Perissinotto

    @ Eugenio:

    Ciao Eugenio,

    ti consiglio un bel libro anche se in spagnolo
    http://www.hoepli.it/libro/la-cocina-al-vacio/9788472121003.html

    fammi sapere
    a presto!!!

  • Ciao, sto valutando l’acquisto di un roner e mi sono imbattuta in questa discussione. Ho letto attentamente i vostri pareri e, navigando, ho trovato questo: http://csc.vac-star.com/index.php?option=com_content&view=article&id=93&Itemid=115&lang=it
    Cosa mi consigliate di fare?
    Ho anche trovato un Sirman SOFTCOOKER Y09 a circa 660 euro + iva.
    Le differenze di prezzo mi sembrano così grandi da non sapere cosa pensare…
    Grazie per i suggerimenti che mi vorrete dare :)
    A presto!

  • Davide

    E di questi che ne pensate ?

    http://www.labocab.it/1/termostati_a_immersione_2053027.html

    Ho come l’impressione che a cercare il prodotto presso forniture alberghiere si rischia sempre id pagare il triplo del normale prezzo… i roner si usano in laboratorio da anni… insieme a bagni termostatati ed altro e questi li producevano prima e continuano a produrli ora… a 300/450 euro a seconda dei modelli…

    Un po’ come quei termometri laser costosissimi per i cuochi, ma che gli idraulici usano spesso per misurare la temperatura dei radiatori e presi in ferramenta o negozi di termotecnica costano la metà… pur essendo identici a quelli usati dai cuochi…

  • Marco Perissinotto

    @Anto Alice @Davide
    Ti consiglio di spendere 400-500 euro. Mi sembra ottimo anche quello consigliato da Davide che permette di collegare una sonda esterna.

  • Cheffo

    Alla fiera HOST 2013 ho trovato un produttore di strumenti scientifici Italiano che esponeva una linea di cottura sottovuoto, sia roner da immersione che vasche. http://www.sousvideitaly.com Da tenere in considerazione !

  • pierluigi turci

    Ciao a tutti ,sono nuovo di questo blog: vorrei sapere dove posso acquistare il roner Sousvide Chef”,visto che i siti che lo vendevano online non riesco a ritrovarli: mi dicono tutti che non sono + disponibili!!!!!
    AIUTOOOO…..e GRAZIE!!!!!!

  • Mauro

    E dell’economico Steba SV1 o SV2 cosa ne pensate?

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Creative Commons License