Articoli in uscita

...

logo facebook2Se ti piace questo blog, dillo ai tuoi amici su Facebook, ti saranno riconoscenti.

Articoli recenti

Calendario articoli

novembre: 2010
L M M G V S D
« ott   dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Agricoltura sinergica | 15 novembre 2010

Orto Sinergico: fine primo step.

Intanto prosegue l’avventura dell’orto sinergico. Io e Valerio abbiamo deciso di fermarci alle prime due aiuole, perchè il tempo non ci permette di continuare, inoltre, se vogliamo raccogliere qualcosa è meglio seminare al più presto, anche se io sono un po’ dubbioso. Il terreno è abbastanza argilloso e il periodo (primi di novembre) non è l’ideale, speriamo che le temperature reggano.

Orto sinergico2

Concime

Dopo aver costruito le aiuole, abbiamo deciso di concimare il terreno con del letame di cavallo stagionato da 3 anni. Lo abbiamo prima sgranato con l’aiuto di una cassetta della frutta la quale è stata usata come setaccio. Dopodiché , lo abbiamo sparso in forma regolare  sopra alle aiuole, e con un rastrello abbiamo cercato di mescolarlo al terreno superficiale.

concime

Impianto d’irrigazione

In seguito abbiamo pensato fosse opportuno  installare i tubi per l’impianto d’irrigazione goccia a goccia. Ad un centinaio di metri, c’è un pozzo che in un secondo momento verrà attrezzato con una pompa per il recupero dell’acqua e l’irrigazione dell’orto e del giardino.

Dato che poi l’orto sarà ricoperto interamente dalla paglia, è stato opportuno installare i tubi anche se non ancora collegati all’intero impianto.

I tubi  hanno uno spessore di 16 mm con fori ogni 30 cm e sono stati fissati a terra con delle forcine che abbiamo ricavato da un filo acciaiato per le recinzioni.

Impianto irrigazione

Semina

Per la semina ho valutato bene le temperature e dato che ottobre era stato abbastanza caldo ho pensato che anche i primi giorni di novembre fossero ottimi per una possibile germinazione:

Aiuola 1:

semi di fave al centro del bancale in fila con distanza di 15 cm

semi di misticanza di lattughe sparsi sopra il bancale

semi di valerianella sparsi sopra il bancale

semi di cicoria, sparsi sopra il bancale

sui bordi invece:

bulbi d’aglio francese bordo di destra

bulbi di scalogno entrambi i bordi

bulbi di cipolla rossa di Tropea sul bordo a sinistra

Ognuno di questi è stato intervallato ad x con

Insalata canasta a piantina

Lattuga invernale

Cavoli

Aiuola 2:

semi di piselli al centro del bancale in fila

semi di rapa d’autunno al centro del bancale

semi di valeriana a foglia grossa al centro del bancale

semi di spinaci al centro del bancale

semi di bietola al centro del bancale

sui bordi invece:

bulbi di cipolla rossa sul bordo a destra

bulbi di cipolla bianca su entrambi i bordi

ogni bulbo è stato intervallato ad x con

piantina di insalata canasta

piantina di lattuga invernale

piantina di verza

Semina

Problema:

Cavoli e insalata sono a piantina, mentre le alliaceae (cipolle , scalogni e agli) sono ancora a bulbi. Il problema che si può riscontrare è il fatto che le lumache potrebbero (quasi sicuramente) cibarsi con le foglie dei cavoli, delle verze e dell’insalata.

L’unica soluzione che ho pensato è stata quella di sacrificare qualche scalogno, tagliandolo a pezzi e posizionandolo attorno alla piantina in questione. Ho utilizzato anche la buccia dell’aglio ricavata dal separare i bulbi l’uno dall’altro.

Pacciamatura:

Prima di trapiantare le piantine, e dopo aver cosparso  l’aiuola di semi, ho ricoperto le aiuole con la paglia. Questo sistema chiamato pacciamatura, permette di mantenere una temperatura del suolo leggermente più alta rispetto a quella dell’aria. Inoltre, protegge la terra dagli agenti atmosferici come gelate e siccità.

Pacciamatura

Related Posts with Thumbnails

9 comments to Orto Sinergico: fine primo step.

  • alberto

    ciao, sto realizzando anch’io un orto sinergico o almeno ci provo. Sto però riscontrando dei problemi con l’irrigazione a goccia per via di una certa pendenza dei bancali per cui l’acqua si concentra soprattutto a valle lasciando a bocca asciutta la parte a monte . L’acqua proviene da una vasca grande in posizione sopraelevata quindi viene sfruttata la sempice gravità. Dalle foto che avete pubblicato noto che anche nel vostro orto c’è pendenza. Come avete risolto il problema dell’irrigazione disomogenea?
    grazie ,Alberto dalla provincia di Udine

  • Marco Perissinotto

    Ciao Alberto,

    ci sono in commercio delle gocciolanti appositamente studiate per terreni che hanno una pendenza superiore al 4%.
    La gocciolante, una volta in pressione, permette di irrigare uniformemente il terreno. Solo nel caso in cui c’è una diminuzione di pressione, l’acqua segue la pendenza.
    Io sono un principiante, ho fatto un corso con Antonio De Falco, e per il resto mi sono arrangiato con info direttamente dal gruppo di agricoltura sinergica dell’omonimo sito e con l’esperienza. Spero lo stesso di esserti stato d’aiuto.
    Saluti
    Ciao

  • alberto

    ops, l’investimento comincia a essere piuttosto consistente, considerando che il mio progetto prevede 9 bancali paralleli da 7 metri l’uno di lunghezza alimentati da un’unica sorgente a quasi zero pressione. Forse faccio prima a mettere in quota ciascun bancale apportando più terra a valle… ma che fatica, oppure applicare degli erogatori manuali ogni tot. e “giocare” aumentando e socchiudendo. boh, comunque grazie,consulterò il sito che mi hai consigliato. Alberto

  • selene

    Ho riscontrato lo stesso problema con la pendenza nel mio O.S….tenetemi informata circa le possibili soluzioni!

    alberto wrote:

    ops, l’investimento comincia a essere piuttosto consistente, considerando che il mio progetto prevede 9 bancali paralleli da 7 metri l’uno di lunghezza alimentati da un’unica sorgente a quasi zero pressione. Forse faccio prima a mettere in quota ciascun bancale apportando più terra a valle… ma che fatica, oppure applicare degli erogatori manuali ogni tot. e “giocare” aumentando e socchiudendo. boh, comunque grazie,consulterò il sito che mi hai consigliato. Alberto

  • salve ragazzi anch’io da qualche anno sto realizzando un’orto sinergico con non poche difficolta’ ma sto ancora continuando a studiare e sperimentare perche’ credo nella validita’ del metodo
    qualcuno di voi ha mai piantato del cereale con il metodo fukuoka bonfils?

  • anna

    ciao anch’io sto provando a fare l’orto sinergico,in verità è la mia prima esperienza in fatto di verde ;) ho fatto i bancali, li ho concimati ma non sono riuscita a recuperare ancora la paglia e devo fare ancora l’irrigazione, ma dopo aver fatto i bancali li ho coperti con il tessuto non tessuto che si usa ugualmente per la pacciamatura così mi hanno detto, volevo sapere ogni quanto e per quanto tempo una volta seminato devo attivare l’impianto a goccia? (3 bancali lunghi 6 metri e larghi 1.20m)Grazie

  • mobion is designed to bring PC and mobile users the experience of a
    new generation social network. Symbian mobile games are increasingly becoming essential source of entertainment and
    being most utmost capabilities in the whole world.
    This game has to get a rating 4 out of 5 for a retro experience with a modern twist.

    my web blog … Perfect Kick android hack download (http://candyblastmania462.wordpress.com/)

  • Observers maintain the item displays a new coherent approach, one thing thus low in your culture,
    that it’s not necessarily realised by simply all.
    20 percent of customers have the potential to spend
    five times as much as they do currently A relatively small amount
    of marketing effort creates the majority of output.
    What Googlebot is looking to see in the Free Local Google Advertising Listings
    is quite another.

    My blog post: dragon city free download game (Eleanor)

  • Observers maintain the item displays a new coherent approach, one thing thus low in your culture, that it’s not necessarily realised by simply all.
    It has the highest ROI (Return of Invesment) in all advertisement channels.
    Besides placing advertisers ads on your Blog, you can also make money Blogging by placing Google
    Adsense into your Blog.

Leave a Reply

 

 

 

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Creative Commons License